Tre conferenze episcopali hanno sostenuto l'arcivescovo di Cracovia Jędraszewski

I rappresentanti della Conferenza Episcopale Ceca e della Conferenza Episcopale Slovacca si sono uniti alla dichiarazione del presidente della Conferenza Episcopale Polacca, l'arcivescovo di Poznan Stanislav Gądecky, a sostere l'arcivescovo di Cracovia Jędraszewski che nella sua predica si è definito contro l'ideologia LGBT ed ha evvocato una reazione negativa ed aggressiva da parte di alcuni media.
Pubblicato: 9. 8. 2019 21:15

Foto: Wikipedia

“Nonostante le vacanze, che dovrebbero essere un periodo di riposo e riflessione sulla bellezza della natura creata da Dio – scrive l’arcivescovo Stanislaw Gadecki – in Polonia si sono diffuse polemiche sull’ideologia LGBT”. Faccio appello a tutte le persone di buona volontà per applicare il principio di non discriminazione nella discussione pubblica non solo nei confronti dei sostenitori dell’ideologia menzionata, ma anche per consentire ai suoi oppositori di discutere in condizioni di parità”, scrive in una dichiarazione il presidente della Conferenza Episcopale Polacca, il metropolita di Poznan arcivescovo Stanislaw Gadecki.

Il cardinale Dominik Duka, presidente della CBK, si è unito alla dichiarazione dell’arcivescovo di Poznan in difesa dell’arcivescovo di Cracovia e ha invitato i paesi vicini a difendere l’arcivescovo Jedraszewski: „Io come primate ceco, presidente della Conferenza Episcopale Ceca, arcivescovo di Praga e cardinale della Chiesa cattolica romana, mi unisco alla dichiarazione del presidente dell’Episcopato Polacco ed invito i rappresentanti della Conferenza Episcopale Slovacca e quella Ungherese a fare un passo simile. Allo stesso tempo percepisco come un avvertimento che gli argomenti dell’ideologia LGBT si diffondono, secondo le ultime notizie, con l’agenda atea e satanica, cioè con fenomeni il cui rifiuto non può essere di dubbio a nessun livello della società”.

La Dichiarazione oltre alla Conferenza Episcopale Ceca era già sostenuta dalla Conferenza Episcopale Slovacca. Per quanto riguarda la Conferenza Episcopale Ungherese si attende ancora la risposta.

Autore:
Monika Klimentová

Articoli correlati